The beginning (36 km)

qui è iniziato tutto.
beh, non proprio tutto tutto.
tutta l’idea del blog.
una lunga notte insonne colma di pensieri ed emozioni e idee e consapevolezze e frenesia.
qui, esattamente un anno fa, toccando questo albero ho sentito delle intense vibrazioni e ho visto Bellezza. abbandonata, dimenticata, rovinata, apparentemente finita, vissuta e ancora viva! e mi sono detta che se la vedevo io, la potevano vedere anche altri. ed era giusto e doveroso che provassi a dare il mio piccolo e personale contributo affinché si condividesse bellezza. e sono stata coinvolta e sconvolta.
a volte crediamo che taluni luoghi o persone, abbiano importanza solo per noi, per quello che insieme abbiamo vissuto, per il ricordo che ci lasciano. ma non appena li condividiamo con qualcun altro, ci rendiamo conto che la magia si propaga, come i cerchi nell’acqua quando lanciamo un sasso… perché da uno diventiamo due e si crea un’empatia con la persona con cui abbiamo condiviso che esplode come un fuoco d’artificio. da uno, diventiamo due, e la magia continua.
e più pensavo a questo platano, e più capivo che voltando lo sguardo, ovunque voltassi lo sguardo, e cambiando prospettiva e coordinate, e fermandomi, respirando e ammirando, e provando a entrare nel mio animo e lasciando liberi gli altri cuori di vedere a modo loro, avrei trovato sempre e solo bellezza!

MAK14356_Fotor2Collage_Fotor2Collage_Fotor1

il platano dei 100 bersaglieri, monumento nazionale, è il più grande d’italia ed è così chiamato perché nel 1937 durante una grande manovra dell’esercito italiano, pare che si nascosero tra le sue fronde 100 bersaglieri.
io l’ho visto dal vetro della macchina un sacco di volte, senza curarmene, senza fermarmi a guardarlo, senza toccarlo, senza viverlo… finché un giorno (e io non credo nelle coincidenze) è stato “il giorno” perfetto per il mio incontro con lui.
gli incontri che lasciano il segno, insegnano. nel bene e nel male.
la vita ci mette di fronte tutti i giorni alla bellezza, ma solo noi possiamo provare meraviglia. sono convinta che la responsabilità sia solo nostra.
basta uscire di casa, girare l’angolo, fare pochi chilometri, o semplicemente incrociare gli occhi delle persone, per ammirare bellezza… o anche restando dentro casa, iniziando da noi, davanti allo specchio. guardatevi. ammiratevi. e piacetevi. perché come voi ci siete soltanto voi!
questo è miracoloso.

MAK14484_Fotor11

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...