Büs del Quai (23,5 km)

se qualcuno vi porta qui, vi deve volere veramente bene!

mi dicono che sia uno dei più bei balconi naturali sul lago d’Iseo.
per me questo luogo è pura magia.
si può notare nitidamente percorrendo la strada sottostante, ma non credo che molti lo vedano davvero. ed è spettacolare! un’apertura grandissima nella roccia, che si affaccia su questo lago, molto caro ai bresciani (e non solo), e che vale la pena di un ringraziamento diretto, almeno una volta, toccato con mano, sentito con il respiro, assaporato con lo sguardo.

Collage_Fotor8Collage_Fotor1

in cinque-dieci minuti, camminando un po’ in mezzo alla vegetazione autoctona e arrampicando un altro po’ sulla roccia (non serve essere esperti, basta essere prudenti) si arriva ad ammirare un panorama unico, in una cornice ancor più rara e magica.
e qui, al di sopra di tutta la vita che corre e scorre sottostante, nella solitudine di questo luogo bellissimo e fuori dall’ordinario, mi viene in mente un passo di un libro, molto famoso, che ho conosciuto in giovane età e che ancora oggi mi piace ogni tanto rileggere…

“ciang…” lo chiamò, con un po’ di titubanza.
il vecchio lo guardò affabilmente: “che c’è, figliolo?”
“ciang, questo mondo non è il paradiso, dico bene?”
l’anziano ebbe un sorriso, nel chiarore della luna. “non si smette mai d’imparare, jonathan” disse.
“ma allora, dopo qui, cosa ci aspetta? dove andremo? e un posto come il paradiso c’è o non c’è?”
“no, jonathan, un posto come quello no, non c’è. il paradiso non è mica un luogo. non si trova nello spazio, e neanche nel tempo. il paradiso è essere perfetti”. tacque un minuto, e poi: “tu sei uno che vola velocissimo, nevvero?”.
“mi… mi piace andare forte” disse jonathan, preso alla sprovvista, ma fiero che l’anziano se ne fosse accorto.
“raggiungerai il paradiso, allora, quando avrai raggiunto la velocità perfetta. il che non significa mille miglia all’ora, né un milione di miglia, e neanche vuol dire volare alla velocità della luce. perché qualsiasi numero, vedi, è un limite, mentre la perfezione non ha limiti. velocità perfetta, figlio mio, vuol dire solo esserci, esser là.

Collage_Fotor2Collage_Fotor10

la vita che sto vivendo, la mattina che si apre di fronte a me, tutta l’aria che introduco nei polmoni per affrontare la giornata, sono un regalo. ciò che ero ieri, oggi non lo sono più. ho intenzione di evolvere, sempre, portandomi dentro la mia storia. ciò che sarò domani non mi è dato sapere, è un mistero. ma posso lavorare per andare in una direzione o in un’altra… la responsabilità è solo mia.
sbagliare. imparare. disimparare. desiderare. sognare. sbattere. cadere. soffrire. gioire. cercare. provare. esserci.
esserci sempre.

Collage_Fotor7

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...