Harold Skeels

Collage_Fotor1

“tra gli anni quaranta e gli anni sessanta, Harold M. Skeels, uno psicologo americano fece un lavoro meraviglioso in un orfanotrofio di bambini abbandonati. aveva notato che i bambini lasciati soli in un orfanotrofio diventavano progressivamente apatici, fino a una totale immobilità. al momento del ricovero avevano un quoziente d’intelligenza normale, ma dopo circa un anno e mezzo, il loro quoziente era quello dei ritardati. Skeels si chiese: “che cosa succede?”.
prese perciò alcuni bambini e li portò dall’altra parete della città, in un istituto per adolescenti ritardate; a ognuna di loro affidò un bambino. le ragazze non erano geni, ma erano affettuose.
tutti voi conoscete parecchi ragazzi che sono intelligentissimi ma che non combineranno mai nulla…perché non hanno nient’altro che l’intelligenza. conosco tanti altri ragazzi che sono assolutamente normali, ma hanno una capacità d’affetto favolosa, e sanno scaldare il cuore della gente; loro sì che riusciranno a volare!
Skeels affidò i bambini abbandonati alle ragazze, e le ragazze li adoravano, li coccolavano, piangevano al momento in cui i bambini venivano fatti salire sull’autobus, alla fine della giornata. l’unico cambiamento per i bambini era di carattere affettivo; non era cambiato nient’altro, solo che quei bambini ora venivano vezzeggiati e amati, erano oggetto di premure.
Skeels scrisse un saggio “head start on head start” presentando i risultati del suo studio su questi bambini, che ha continuato a seguire dopo l’esperimento. tutti quelli del gruppo di controllo che vennero lasciati nell’orfanotrofio sono diventati psicotici e sono finiti in qualche istituto, oppure sono diventati ritardati mentali. ma del gruppo affidato alle ragazze, tutti tranne uno si sono diplomati alle scuole medie superiori e nessuno vive dell’assistenza pubblica; sono tutti in grado di mantenere relazioni sentimentali stabili e di mantenersi da soli.

la variabile dipendente era:

qualcuno mi ha visto,
qualcuno mi ha toccato,
qualcuno mi ha voluto bene!”

IMG_6322_Fotor5_Fotor5

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...