Father’s Day

quando ero alla scuola elementare, ho scritto una poesia per mio papà, ispirandomi infantilmente alla tendenza letteraria dell’ermetismo di Ungaretti e Montale, a me molto cara. non ho mai saputo se gli sia piaciuta…
e questa mattina, che vergognosamente gli ho fatto gli auguri con un messaggio wathsapp, so per certo che non gli è mai arrivato. perso chissà dove nei gangli della rete…

fortunatamente negli ultimi anni ho imparato a non dare troppo peso alle aspettative, a godere del momento. la vita è piena di sorprese e cambi di rotta, e noi protagonisti, stanchi o no, pronti o no, convinti o no, si deve non perdere mai di vista il nostro remo: le forze e la volontà sono un po’ la nostra certezza, perché l’orizzonte cambia continuamente, la direzione ci viene modificata, il paesaggio attorno si trasforma all’improvviso… a volte ci svegliamo la mattina e l’imbarcazione su cui ci siamo addormentati la sera prima non è più la stessa.
prendere in mano il remo, nonostante i timori e la fatica e le perplessità di un panorama nuovo credo sia sempre una condizione della capacità di accettazione e di volontà. l’equilibrio sottile e delicato che attraversa le nostre scelte, fa sempre pendere il peso sulla nostra capacità di reazione positiva o negativa. e non c’è una scelta giusta o sbagliata in assoluto. ma il cambiamento è sempre in atto.

come la famiglia di quel ragazzo, che sta lottando tra la vita e la morte perché un giorno qualsiasi uno streptococco ha incontrato il suo organismo, che in tre giorni ha modificato priorità, direzione, paesaggio… a loro solamente spetta la scelta di pensare alla vita. dire sì alla vita. sì a tutte le meraviglie che comunque sono davanti ai loro occhi. scegliere sì. qui e ora.

a mio papà devo la vita (regalo insostituibile e il più elevato per importanza) e tre grandi insegnamenti: l’umiltà, la capacità di sana pazzia e la continua ricerca di conoscenza.

100_3257_Fotor1

thanks G

 

 

 

 

Un pensiero riguardo “Father’s Day

  1. Non chiedertelo mai che cosa durerà davvero …
    La vita è come una bilancia: da una parte vi è la ragione;
    dall’ altra il cuore.
    Sta a noi cercare di non perdere l’ equilibrio.
    😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...